16
Dic
09

La cena dei cretini

La cena dei cretini

 

Ho avuto la fortuna di vedere “La cena dei cretini”, di Francis Veber, per la regia di Tullio Pecora, alla prima al Teatro comunale di Sinnai nella passata stagione teatrale a maggio e domenica 20 dicembre andrò alla rappresentazione che si terrà al teatro Massimo a Cagliari. Vi andrò, perché la versione tutta locale che abilmente ne ha fatto il mio amico catanese è originale, gustosa e divertente come poche altre ho avuto modo di vedere. Non una volgarità, non una forzatura, di questi tempi è una precisazione che è d’obbligo fare, ma leggerezza nel preparare le situazioni, mai scontate e ovvie, che proprio per questo ti sorprendono e divertono. Chi può non perda l’occasione di trascorrere una serata diversa, che nell’occasione ha anche una finalità sociale. Infatti l’incasso verrà devoluto al programma alimentare mondiale dell’Onu per i bambini del Gambia. Testimone della serata Fioretta Mari, nota attrice teatrale e cinematografica, nota soprattutto ai giovani per il suo ruolo di insegnante di recitazione nel programma amici di Maria De Filippi.

Pietro Atzeni

Annunci

3 Responses to “La cena dei cretini”


  1. 1 ernesto marletta
    gennaio 5, 2010 alle 1:43 pm

    Ho conosciuto Tullio Pecora circa 25 anni fa quando ha fatto la regia dell’opera Ultima Violenza di Giuseppe Fava messa in scena a san Giovanni La punta in provincia di Catania. io mi chiamo Ernesto Marletta e non so se si ricorda più di me. avrei piacere di contattarlo. Ernesto Marletta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: