07
Feb
10

Democrazia non è la libertà di truffare il prossimo senza pagarne le conseguenze

Democrazia non è la libertà di truffare il prossimo senza pagarne le conseguenze

 

foto del poeta e economista Ezra Pound

Giorni neri per la borsa europea dove in due giorni, tra giovedì 4 e venerdì 5 febbraio, sono andati bruciati, così dice la stampa, 220 miliardi di euro. Siamo alle solite, il lupo perde il pelo ma non il vizio e, d’altronde, perché dovrebbe? La stampa fa di tutto per confonderci le idee e ci riesce anche bene. Da come sono esposti questi eventi non si riesce mai a capire bene come stanno effettivamente le cose, ma se anziché panegirici si esponessero le cose nel giusto modo tutto apparirebbe più chiaro. Cosa vuol dire bruciati? Non farebbero meglio a dire truffati? Perché i soldi non prendono materialmente fuoco ma passano semplicemente di mano, in questo caso, come in tanti altri, dal piccolo risparmiatore alle lobbies finanziarie, quelle capaci di creare illusioni di facili speculazioni o di creare il panico all’occorrenza, di far salire i prezzi di un’azione così come di farla deprezzare. Giocano in borsa come il gatto fa col topo, per poi poter giocare a monopoli con questa nostra terra ma sulla nostra pelle, mentre noi guardiamo impotenti la chiusura delle nostre fabbriche. Ecco in fondo cos’è la democrazia per questi uomini, è la libertà di truffare il prossimo senza doverne pagare le conseguenze. Il problema è vecchio e le frasi che seguono lo dimostrano.  

“…DIRE CHE UNO STATO NON PUO’ PERSEGUIRE I SUOI SCOPI PER MANCANZA DI DENARO E’ COME DIRE

CHE UN INGEGNERE NON PUO’ COSTRUIRE STRADE PER MANCANZA DI CHILOMETRI…”

–Anonimo –frase riportata da Ezra Pound

Quando un governo dipende dai banchieri per il denaro,questi ultimi e non i capi del governo controllano la situazione,

dato che la mano che dà è al di sopra della mano che riceve……il denaro non ha madrepatria e i finanzieri non hanno

patriottismo né decenza; il loro unico obiettivo è il profitto.

–Napoleone Bonaparte–

Io credo che le istituzioni bancarie siano più pericolose per le nostre libertà di quanto non lo siano gli eserciti permanenti.

Esse hanno gia messo in piedi un’aristocrazia facoltosa, che ha attaccato il Governo con disprezzo.Il potere di emissione

della moneta deve essere tolto alle banche e restituito al popolo, al quale esso appartiene propriamente.

–Thomas Jefferson–

Quel che accade nel mondo non avviene per caso. Sono eventi fatti succedere, sia che abbiano a che fare con questioni nazionali o commerciali;e la maggioranza di questi eventi sono inscenati da quelli che maneggiano i soldi.

–Denis Healey ex ministro della Difesa britannico–

Pietro Atzeni

Advertisements

2 Responses to “Democrazia non è la libertà di truffare il prossimo senza pagarne le conseguenze”


  1. 2 Giovanna Amoroso
    febbraio 10, 2010 alle 1:53 pm

    Il popolo subisce e basta… Purtroppo è dura trovare una via d’uscita!

    Unn caro saluto
    Giovanna


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: