02
Mag
11

Ucciso Bin Laden: ma non era già morto?

Ucciso Bin Laden: ma non era già morto?

Sembra che finalmente il mostro Osama Bin laden sia stato abbattuto. Il popolo americano ritrova l’orgoglio nazionale e festeggia la sua morte assieme al mondo intero, che in questa come in altre circostanze dimostra cattiva memoria e dimentica che era già stato dato per morto in passato in relazione alla necessità di far fare bella figura al presidente americano di turno. Ma la verità che spesso non abita col potere, che la tiene prigioniera propinandoci al suo posto le frottole per il proprio tornaconto appoggiato in questo dall’informazione che controlla a suo piacimento, prima o poi, a quanto pare, viene a galla. Veniamo adesso alla notizia del giorno all’uccisione di Osama, la mente che ha organizzato il tutto per buttar giù due grattacieli e altro in America, provocando la morte di ben tremila persone e ha costretti gli americani a fare due guerre, in Afganistan e Iraq, con oneroso dispendio di uomini e soldi. Cosa avreste fatto voi a un simile mostro? Immagino che come minimo avreste esposto il suo cadavere al pubblico, tanto per ricordare a monito a eventuali emulatori la fine che fa chi vi si mette contro, insomma l’equivalente odierno di ciò che si faceva un tempo con i criminali ai quali veniva mozzata la testa e esposta pubblicamente, per far vedere la fine che fa chi viola la legge. E invece che fanno le forze americane che dicono di averlo ammazzato in Pakistan a settanta kilometri da Islamabad? Lo seppelliscono in mare per evitare che abbia una tomba che possa diventare un luogo di culto per nuovi e vecchi jihadisti. E cosa c’è di male in questo vi chiederete voi? C’è di male che è stata eliminata l’unica prova, cioé il cadavere, che dimostra la morte di Osama Bin Laden e in sua assenza non c’è nemmeno la certezza che sia lui il morto, ecco che c’è! Non basta il dna in possesso delle forze che l’hanno catturato per dissolvere i sospetti che l’inevitabile assenza del cadavere può suscitare. In assenza del corpo possiamo anche pensare, a voler proprio credere a questa favola, che potesse essere un sosia, non trovate? Il dna a non è una prova visto che l’accusa mossa da un giornalista francese sin dal 2002 e mai smentita vuole che Osama Bin Laden, che notoriamente aveva problemi ai reni ed era bisognoso di continue cure, nel luglio del 2001 sia stato curato in un ospedale militare americano in Arabia, e badate Bin Laden già da allora era accusato di crimini contro lo stato a stelle e strisce… Per quanto riguarda le minacce all’occidente da parte di presunte cellule terroristiche ricordo che uno studio dell’Accademia Militare di West Point ha dimostrato i legami tra i rivoltosi libici e Al Qaeda e perciò, quindi, uniti con le forze Nato contro Gheddafi. Quindi queste minacce, peraltro ben rimarcate dalla stampa, potrebbero nascondere ben altro, ad esempio potrebbero essere una sorta di preparazione dell’opinione pubblica occidentale a un qualcosa di eclatante da far accadere con tanto di colpevole già preconfezionato, un qualcosa che possa ad esempio giustificare, come reazione, l’attacco all’Iran magari con la bomba atomica. Vedremo in futuro. A chi giova adesso la morte di Bin Laden? A Obama senz’altro i cui sondaggi tra il popolo americano lo davano in forte discesa. Perciò meditate gente, meditate.

Pietro Atzeni

Advertisements

2 Responses to “Ucciso Bin Laden: ma non era già morto?”


  1. 1 Walter
    maggio 4, 2011 alle 5:06 pm

    A suffragare i tuoi dubbi un parere molto interessante, quello di Giulietto Chiesa: Che, chissà
    perchè ultimamente è sparito da tutti i media…………..

    Queto il video:

    http://notizie.tiscali.it/articoli/interviste/11/05/chiesa-binladen-audiointervista.html

  2. 2 Walter
    maggio 7, 2011 alle 3:15 pm

    Nel 2001, Osama bin Laden era gravemente malato ai reni e sotto dialisi. Doveva curarsi in ospedale almeno ogni due giorni. Nell’estate del 2001 fu accolto nell’ospedale americano di Dubai (UAE). All’inizio di settembre 2001 fu trasferito in un ospedale militare a Rawalpindi (Pakistan). Pochi giorni dopo gli attacchi, aveva rilasciato un’intervista in un luogo segreto, a un giornalista di Al-Jazeera. Nel dicembre 2001, la sua famiglia aveva annunciato la sua morte e i suoi amici avevano assistitto al suo funerale [1].
    Tuttavia, l’US Department of Defense ritenne che tale notizia fosse un inganno per consentirgli di sfuggire alla giustizia degli Stati Uniti. Eppure, dal 2001 al 2011, nessun testimone credibile ha incontrato Osama bin Laden [2].
    Durante questo periodo, videocassette e audiocassette attribuite ad Osama bin Laden vennero rilasciate, sia dal Dipartimento della Difesa, sia dai media (in particolare Al-Jazeera), sia dai servizi segreti privati (IntelCenter, SITE Intelligence Group). La maggior parte di queste registrazioni sono state autenticate dalla CIA come una metodologia non specificata [3]. Tuttavia tutte queste registrazioni furono invalidate dalla comunità di esperti d’intelligenza artificiale, tra cui il Dalle Molle Institute, che è il riferimento mondiale in materia di assistenza forense [4].
    In altre parole, Osama bin Laden è davvero morto nel dicembre 2001. Ciò di cui si parla oggi, è un mito.

    Note
    [1] «Report: Bin Laden Already Dead», Fox News, 26 dicembre 2001. «The Death of bin Ladenism», Amir Taheri, The New York Times, 11 luglio 2002.
    [2] «La CIA est sans nouvelles de Ben Laden depuis presque 9 ans», Réseau Voltaire, 29 giugno 2010.
    [3] «Angelo Codevilla remet en question la version officielle du 11-Septembre», Alan Miller, Réseau Voltaire, 9 giugno 2009.
    [4] «La falsification des prétendues vidéos d’Al-Qaida a été prouvée», Horizons et débats, 22 agosto 2007.

    Frasi tratte da uno scritto di Thierry Meyssan


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: