14
Nov
11

C’è da festeggiare?

C’è da festeggiare?

Tifo da stadio l’altro ieri davanti a Montecitorio per le dimissioni di Berlusconi. Sorge il dubbio che in mezzo a questa festa ben pochi sapessero che poco o nulla c’era da festeggiare, anzi, a meno che quella non fosse la claque sguinzagliata dai banchieri per creare un clima favorevole a Mario Monti. Seguite il filmato più avanti, tratto dal programma di Rai 2 “LultimaParola” di Gianluigi Paragone e troverete che per noi più che motivi per festeggiare si avvicinano tempi duri così come mai li abbiamo conosciuti, questa almeno è l’opinione di Giulietto Chiesa che mi auguro venga smentita dai fatti, anche se la lettera di Trichet e Draghi esiste, se ne conoscono i contenuti e pesa come una mannaia sul nostro futuro imminente.

Pietro Atzeni

Advertisements

0 Responses to “C’è da festeggiare?”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: