13
Gen
12

SULLE ALI DEI GABBIANI freedom poetry – canti di libertà

 14 – 29 GENNAIO
 
 
COMUNICATO E INVITO
con preghiera di diffusione
 
GALLERIAG28 spazio per artisti in Cagliari

Palazzo Marini – via Ada Negri 28

SULLE ALI DEI GABBIANI

freedom poetry – canti di libertà

Installazione poetica a cura di Anna Boschi e Italo Medda

collaborazione Assunta Pittaluga e Beppe Vargiu

con la partecipazione di Arianna Madeddu e Stefania Sanna

Ciascuno di noi è, in verità, un’immagine del grande gabbiano,
un’infinita idea di libertà senza limiti.
 Richard Bach

…………………………………………………………………………….

Esiste la libertà? Una grande astrazione che ha fatto versare fiumi d’inchiostro ma ancora oggi si discute di cosa sia realmente: un limite interno o esterno? Il sogno della follia umana? Un bene indispensabile? Un’utopia? Il percorso dell’inconscio? Un desiderio che dura una vita?

I poeti, gli artisti ritengono di essere gli unici a poterne disporre, liberi di volare con le parole, i colori, la musica o la danza, senza limiti temporali, senza costrizioni, leggi o imposizioni. Un terreno di ricerca continua che forse ha un solo limite, quello del rispetto degli altri e del concetto altrui di libertà. Una conquista che si rinnova ogni giorno e in ogni verso o parola o azione. Perché la libertà è anche il coraggio di esibirla, di darne esempio a chi ritiene che possa essere irraggiungibile, che ci siano troppe insormontabili barriere. In questi versi esposti come quadri, poesie come dipinti, gli autori cercano di darne prova, di mostrare che la libertà è in ogni caso prima dentro di noi, una necessità raggiungibile, una ricerca che non si spegne mai.(m.s.n.)

………………………………………………………………………………………..

Composizioni poetiche di Pietro Atzeni, Cagliari – Patrizia Battaglia, Massa Lombarda (RA) – Luisa Bergamini, Bologna – Anna Boschi, Bologna – Giancarlo Buffa, Cagliari – Virginia Cafiero, Genova – Lamberto Caravita, Massa Lombarda (RA) – Bruno Cassaglia, Quiliano (SV) – Maria Castronovo, Roma – Grazia Cipollino, Cerignola – Carmela Corsitto, Canicattì – Filippo Maria D’Angelo, Roma – Emanuele De Muro, Cagliari – Maria Tiziana Dondi, Bologna – Ginetta Fino, Castel S. Pietro T. (BO) – Letizia Gangemi, Taranto – Carmelo Giummo, Augusta – Claudio Grandinetti, Cosenza – Annamaria Janin, Cagliari – Oronzo Liuzzi, Corato (BA) – Mariella Loro, Torino – Ruggero Maggi, Milano – Paola Mancinelli, Montegranaro – Laura Maniscalco Blasi, Taranto – Elena Mannu, Cagliari – Giosuè Marongiu, Cagliari – Maria Grazia Martina, Breganze (MI) – G. Mauro Maulo, Macerata – Eraclio Nateri, Quartucciu (CA) – Italo Medda, Cagliari – Gloria G. Persiani, Roma – C. P. Oliviero , Tenerife (Spagna) – Oliviero Pianca, Bologna – Maurizio Piccirillo, R. Solvay (LI) – Salvatore Pintore. Sassari – Carlo Pucci, Bologna – Stefano Puddu Crespellani, La Garriga , Catalogna – Alberto Rizzi, Rovigo – Sabina Romanin, Pordenone – Viviana Santandrea, Bologna – Antonio Sassu, Torreglia (PD) – Francesco Silvestri, Massafra (TA) – Maria Spissu Nilson, Capoterra (CA) -Giovanni e Renata Strada, Ravenna – Rossana Tinelli, Matera – Giuseppe Luca Torraco, Foggia – Beppe Vargiu, Quartucciu (CA) – Massimo Zanasi, Cagliari

14 – 29 GENNAIO 2012 ore 18, 30 – 20,30

Inaugurazione sabato 14 ore 18,30 – Lunedì riposo

Vedi su google SULLE ALI DEI GABBIANI
digilander.libero.it  – dododada.ning.com

E’ gradita la Sua presenza

Annunci

2 Responses to “SULLE ALI DEI GABBIANI freedom poetry – canti di libertà”


  1. gennaio 17, 2012 alle 2:47 pm

    Ciao caro Pietro, sono contenta per il successo, non avevo dubbi, sei bravissimo! un grande abbraccio 😉

  2. gennaio 17, 2012 alle 2:52 pm

    Amo i Gabbiani e ho scritto anche questa canzone.

    GABBIANO DI FRONTIERA

    e semo a maggio e tutti li gabbiani so’ spariti
    dar fiume so’ annati tutti ar mare
    io me faccio ajuta’ da uno co’ le penne nove
    che già so’ troppo stanca pe’ volare

    e quanno poi lo trovo io me faccio ‘na volata

    dar fiume sotto casa fino a Ostia
    gabbia’, lo sai che a me piacerebbe fa’ ‘na festa
    co’ gabbiani e gabbianelle
    pe’ scorda sti tempi duri

    all’arba nun è facile trova’ chi m’accompagna
    mo che so’ vecchia e volo adacio adacio
    gabbiani giovinotti te li vedi a Ponte Mollo
    che fanno li paìni drénto ar fiume

    ma tu svolazzi’ ‘n’celo inzième ar Ponentino
    gabbia’, te prego restame vicino
    lo so che mo te devi pròpio accontenta’
    de sta gabbianella cucca e stracca
    de sto bonaugùrio de vita

    nun te ferma gabbia’ tu fallo pe’ noiantri
    riccontaci speranze e sofferenze
    me riccomanno seguita a vola’ ner cielo arto
    sei un gabbiano di frontiera
    de sta pòra terra nostra

    franca bassi

    Mi dispiace che non riesco a mettere la musica


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: