Posts Tagged ‘pensieri

11
Apr
12

NIENTE DI NUOVO SOTTO IL SOLE

NIENTE DI NUOVO SOTTO IL SOLE

“Il lusso e la troppa raffinatezza sono, negli Stati, presagio sicuro della loro decadenza, perchè così gli individui si affezionano ai propri interessi e trascurano il bene pubblico”. Mi sarebbe piaciuto scriverla io, visto che è di straordinaria attualità, ma purtroppo sono stato preceduto: La Rochefoucauld mi ha privato di questo piacere. Non vi ricorda qualcosa?

Sempre a proposito di La Rochefoucauld mi piace riproporre  una sua massima riveduta e corretta che ben si attaglia alla triste classe politica di questi ultimi quindici anni: “Si può dire della politica”, il grande uomo in effetti lo diceva dell’amore, “quello che si dice dei fantasmi e cioè che tutti ne parlano ma nessuno la vede”.

E infine una valutazione di merito: “la politica fa degli uomini ciò che le banche fanno della moneta: danno loro il valore che vogliono, e noi siamo costretti ad accettarli secondo il loro corso, e non secondo il loro vero valore”. In effetti il grande memorialista lo dice dei sovrani, ma visto il comportamento della nostra classe politica non mi pare vi sia nessuna differenza!

Pietro Atzeni

08
Dic
11

Cura Italia

Cura Italia

Monti

Abiti belli

Abiti pronti

Pietro Atzeni

30
Ott
11

Sviluppo e occupazione


Pare che per creare sviluppo e occupazione sia necessario elevare l’età pensionabile fino a 67 anni che è come consigliare a un anoressico di curarsi digiunando.

Pietro Atzeni

29
Mar
11

Non avere paura

Non avere paura di difendere le tue idee, a volte è meglio avere ragione da soli che torto in compagnia.

21
Nov
10

Le idee

Le idee

Le idee quando sono condivise

sono più indistruttibili del più duro

dei diamanti.

 

Pietro Atzeni

18
Gen
10

Non spaventa di questi tempi tanto la crisi economica

Non spaventa di questi tempi tanto la crisi economica

Non spaventa di questi tempi tanto la crisi economica, politica e sociale ma quello che fa paura è che preposte alla cura sono le stesse lobbies che l’hanno procurata. Il cambio di qualche suonatore non muterà la musica se lo spartito è sempre lo stesso.

Pietro Atzeni